CPeF: cos’è la Consapevolezza?

La CP&F, da me elaborata, non è altro che un nuovo approccio alla vita, alla famiglia ma anche e soprattutto al patrimonio, e, personalmente, la ritengo vincente nel lungo periodo sia per il conseguimento degli obiettivi personali/familiari che di quelli imprenditoriali/professionali.

Il percorso di crescita individuale e relazionale è stato approfonditamente oggetto di analisi soprattutto dal mondo anglosassone fin dalla fine del ‘700. Nel corso del tempo, questa scienza ha subìto delle modifiche sostanziali ma è stato anche, ahimè, travisata dal nuovo obiettivo della società moderna propensa a velocizzare i processi per raggiungere nel minor tempo possibile gli obiettivi prestabiliti.

In sintesi, quello che distingue la prima dottrina di crescita individuale/relazionale da quella attuale è l’esasperata ricerca di risultati immediati a scapito della consapevolezza.

Partiamo dunque dalla prima parola dell’acronimo: Consapevolezza!

Personalmente sono fermamente convinto che la Consapevolezza sia l’unico modo per raggiungere la propria serenità di lungo periodo.

Avendo dovuto, per vicissitudini personali, implementare tutto questo sapere nella mia vita, mi sono accorto che anche il processo di efficacia/efficienza imprenditoriale/professionale segue le stesse identiche direttive.

Conseguentemente ho deciso di offrire ciò che ho ideato e sperimentato su di me anche nella mia consulenza a beneficio di chi avrà la bontà di seguirmi in questo avvincente percorso!

CONSAPEVOLEZZA = CONOSCENZA + IDEA + AZIONE!

In senso lato, considero la Consapevolezza come l’unicum di Conoscenza, Idea ed Azione.

CONOSCENZA = CHI SIAMO, COSA SAPPIAMO, CHI CONOSCIAMO!

La Conoscenza, nella CP&F, è avere ben chiaro: chi siamo, cosa conosciamo, chi conosciamo. Chi siamo è il frutto della nostra biostruttura, del nostro contesto passato e presente, della nostra famiglia, della società in cui siamo cresciuti, dei nostri valori e principi, delle nostre esperienze, della nostra crescita individuale e relazionale. Cosa conosciamo racchiude tutto ciò che rappresenta il nostro bagaglio di studi, approfondimenti, esperienze pratiche, scoperte personali. Chi conosciamo è l’insieme delle persone che in qualche modo sono contattabili da noi: famiglia, amici, colleghi, conoscenti, autori, mentori.

IDEA = CREATIVITA’ + EFFICACIA + INNOVAZIONE!

L’Idea, nella CP&F, è l’insieme di tre concetti: creatività, efficacia, innovazione. La Creatività, sempre nella mia accezione, è la qualità di saper immaginare nuovi orizzonti futuri (sia come individui che come imprenditori/professionsiti). L’Efficacia é il processo con cui, fra i vari scenari identificati, si seleziona quello maggiormente consono ai nostri personali e specifici valori di riferimento, alla nostra storia, alle nostre competenze ed alle nostre conoscenze. L’Innovazione invece è la capacità di ideare il percorso necessario da intraprendere al fine di raggiungere il nostro orizzonte partendo dalla situazione attuale quale che essa sia.

Conseguentemente quando parliamo di leadership siamo sempre all’interno del processo mentale di ideazione ma non abbiamo ancora nemmeno iniziato a fare il primo passo fisico.

Da notarsi che, salvo quando siamo in emergenza, il pensiero o l’Idea deve sempre venire prima della materia o dell’Azione ma dobbiamo altrettanto bene tener presente che senza l’azione, l’idea resta un mero sogno!

AZIONE = IMPLEMENTAZIONE + EFFICIENZA + CONTROLLO!

L’Azione invece discende dall’Idea, se si vuole raggiungere l’efficacia, poiché, e, sempre nella CP&F, ricomprende: implementazione, efficienza e controllo.

L’Implementazione è il processo che trasforma l’ideazione in Azione vera e propria. Rappresenta il primo vero punto di contatto fra l’Idea e l’Azione vera e propria. L’Efficienza è il processo con cui si persegue l’ottimizzazione dei processi al fine di rendere più semplice e proficua possibile l’azione stessa. Il Controllo è, probabilmente, la funzione che più di tutte completa ed integra la Consapevolezza. Infatti solo controllando l’Azione conoscendo approfonditamente la struttura completa dell’Idea si può mantenere il focus sul percorso predefinito ed essere in grado di correggersi per proattività o per protezione.

Nel caso della proattività, ben conoscendo il Perché, il cosa, il come ed il quando, si possono sfruttare opportunità altrimenti invisibili.

Nel caso della protezione invece perché prendendo coscienza di realtà effettive differenti dall’Idea originaria si possono prendere le contromisure necessarie per minimizzarne gli impatti negativi in tempo reale.

Se si è Consapevoli, i propri obiettivi ma anche il patrimonio e la famiglia saranno sempre fonte di serenità, altrimenti potranno (come in moltissimi evidenti casi) essere fonte di frustrazione, ansia e preoccupazioni.

CONSAPEVOLEZZA = SERENITA’!

Se si è Consapevoli, i propri obiettivi ma anche il patrimonio e la famiglia saranno sempre fonte di serenità, altrimenti potranno (come in moltissimi evidenti casi) essere fonte di frustrazione, ansia e preoccupazioni.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *